ADG-03 Trentino

Documents from [1919] to [1926]

Identity Statement

Reference Code
ADG-03
Reference Archivists

Andrea, Becherucci; Gherardo, Bonini; Ruth, Meyer

Context

Administrative and Biographical History

Le truppe italiane entrano a Trento il 3 novembre 1918. De Gasperi si trova in questo momento a Berna con una delegazione di deputati tridentini per consegnare al rappresentante del governo italiano un memorandum in vista dei negoziati per l'’armistizio tra Italia e Austria. Chiamati a Roma, i delegati incontrano Orlando, Sonnino e Salandra. Durante i tre anni successivi, De Gasperi dedica la maggior parte della sua attività alla delicata questione dell’annessione, assumendosi l’impegno di farsi portavoce dell’autonomia trentina. La spinosa questione dell’annessione comporta la definizione dei territori delle due province di Trento e Bolzano, la concessione di una larga autonomia a livello locale, l’applicazione dello Statuto e delle leggi del Regno d’Italia ai nuovi territori, il che sta a significare l’introduzione di norme transitorie che permettano l’abbandono progressivo della legislazione asburgica a fronte dell’applicazione delle normative in vigore nel Regno d’Italia. De Gasperi intanto viene designato nel maggio 1919 quale oratore generale per rappresentare la posizione comune a tutti i partiti. Dopo un’abile battaglia a livello locale (per la creazione di una Consulta rappresentativa presso il governatorato militare), e parlamentare nel corso della quale si sforza di salvaguardare un precario equilibrio tra il principio intangibile della riunificazione all’Italia e la volontà irriducibile dei cattolici di conservare attraverso l’autonomia la tradizionale egemonia sulla società trentina, De Gasperi conclude le trattative nel settembre 1920 con la legge che definisce i profili istituzionali dell’annessione al Regno d’Italia e apre la strada alle prime elezioni.
Le prime elezioni che si tengono nel Trentino italiano sono le politiche del maggio 1921 che fanno registrare nella Venezia tridentina il successo del Partito Popolare italiano e l’elezione di De Gasperi alla Camera dei Deputati. In questi anni De Gasperi e i suoi amici popolari trentini sono più interessati a garantire per la loro provincia migliori condizioni di vita nel passaggio dall’Austria all’Italia – come é testimoniato dagli articoli che in questo periodo appaiono sul “Nuovo Trentino”- che alla vita politica nazionale.

Content and Structure

Abstract

La serie "Trentino" é costituita principalmente da corrispondenza, note e memoranda di Alcide De Gasperi relativi all’elaborazione delle leggi e dei decreti miranti all’amministrazione autonoma della nuova provincia trentina e al collegio elettorale di De Gasperi. Vi sono inoltre conservati parecchi numeri del giornale "Nuovo Trentino".

Conditions of Access and Use

Access Conditions

Il fondo è aperto alla consultazione.
La procedura per la consultazione è la seguente: inviare una richiesta scritta agli Archivi Storici dell’UE specificando quali fascicoli si vorrebbero consultare. Se la richiesta di consultazione è fatta da un dottorando, si prega presentare la lettera del professore con la sintesi del progetto di ricerca. Gli altri interessati sono pregati di inviare un CV e/o la bibliografia delle sue pubblicazioni.
Gli Archivi trasmetteranno la richiesta alla Fondazione Alcide De Gasperi di Roma e, dopo averne ricevuto il consenso, il materiale richiesto sarà consultabile presso la sala di lettura degli Archivi sotto forma digitale.
L’utente sarà informato sull’esito della sua richiesta tempestivamente dagli Archivi stessi. Il consenso darà diritto alla consultazione delle copie digitali dalle quali si potranno unicamente prendere appunti.
Gli utenti sono pregati di contattare gli archivi almeno due settimane prima della loro programmata visita.

Languages

Italian

Allied Materials

Icon loader 2acdb8e0a67b493326602c36dfafc6d676b5f427ed73ffa83db703a5365dd0fa
This website requires Javascript to be Activated to work Correctly