ADG-02

Campi profughi

Documents from [1915] to [1918]
Fonds Creator
Access Conditions

Il fondo è aperto alla consultazione.
La procedura per la consultazione è la seguente: inviare una richiesta scritta agli Archivi Storici dell’UE specificando quali fascicoli si vorrebbero consultare. Se la richiesta di consultazione è fatta da un dottorando, si prega presentare la lettera del professore con la sintesi del progetto di ricerca. Gli altri interessati sono pregati di inviare un CV e/o la bibliografia delle sue pubblicazioni.
Gli Archivi trasmetteranno la richiesta alla Fondazione Alcide De Gasperi di Roma e, dopo averne ricevuto il consenso, il materiale richiesto sarà consultabile presso la sala di lettura degli Archivi sotto forma digitale.
L’utente sarà informato sull’esito della sua richiesta tempestivamente dagli Archivi stessi. Il consenso darà diritto alla consultazione delle copie digitali dalle quali si potranno unicamente prendere appunti.
Gli utenti sono pregati di contattare gli archivi almeno due settimane prima della loro programmata visita.

Abstract

La serie é composta fondamentalmente da ordinanze e rapporti sull’organizzazione dei campi profughi e sulle condizioni di vita in queste strutture tra il 1915 e il 1918, di corrispondenza e di suppliche rivolte dal Comitato all’amministrazione e alle autorità militari austriache e di ritagli di stampa sugli stessi argomenti.

Languages

Czech, German, Italian

Administrative and Biographical History

De Gasperi, dispensato dal servizio militare per ragioni di salute in seguito ai postumi di una pleurite, accetta nei primi giorni del conflitto 1915-1918 le funzioni di segretario del Comitato di Stato per gli aiuti ai rifugiati con lo scopo, come spiega ai suoi elettori, di “potersi calare tra il popolo dei deportati”: un centinaio di migliaia di persone disperse tra l’Austria, la Boemia e la Moravia. Per tentare di migliorare le loro condizioni di vita, De Gasperi deve battersi contro la prepotenza e l’arroganza della burocrazia di Innsbruck e di Salisburgo, fino al punto di farsi accusare di tradimento.

Icon loader 2acdb8e0a67b493326602c36dfafc6d676b5f427ed73ffa83db703a5365dd0fa
This website requires Javascript to be Activated to work Correctly