Pirzio-Biroli, Detalmo

(Italie)
Historical Notes

Deltamo Pirzio-Biroli ha conseguito la laurea in diritto internazionale all'Università di Roma. Dal 1940 al 1944, è ufficiale di cavalleria nell'esercito italiano e partecipa alla Resistenza. Membro del Partito d'Azione, diventa segretario particolare del sottosegretario di Stato presso la Presidenza del Consiglio dei ministri nel 1944 e poi membro del segretariato del capo del governo Ferruccio Parri nel 1945, dopo la liberazione dell'Italia del nord. Dal 1946 al 1949, si occupa della gestione agricola del settore familiare nel Friuli. Dal 1950 al 1954, è consigliere del comitato tecnico per il Piano Marshall. Dal 1954 al 1958, occupa il posto di segretario particolare del sottosegretario di Stato al Commercio estero. Entra in seguito all'Ente Nazionale Idrocarburi (ENI) dove rimane dal 1959 al 1964, in particolare come responsabile dell'ufficio Affari speciali. Nel 1964, Deltamo Pirzio-Biroli viene reclutato dalla DG VIII e inviato a Dakar come capo della missione della CE in Senegal. Quando è di ritorno, viene nominato capo della divisione Africa II, alla direzione dei Programmi (1972-1976). Ritorna nuovamente in Africa come capo della missione della CE in Mali (1976-1980). Dopo la sua partenza dalla Commissione, ricopre l'incarico di consigliere economico presso la presidenza della Repubblica del Senegal (1981-1983) compie poi missioni consultive in Africa per conto di organizzazioni multilaterali di sviluppo (FAO, PNUD, PAM, Banca mondiale, FIDA) (1984-1992). Insegna anche cooperazione allo sviluppo presso l'Università di Trieste. Deltamo Pirzio-Biroli è deceduto il 30 marzo 2006.

Interviews